“SICE, le bambole non hanno diritti ” Fernando Santini-recensione a cura di Veronica Campana

 Autore: Fernando Santini

Genere: Thriller

Data di pubblicazione: 25/11/2017

Ebook: Euro 1,49

Numero di pagine: 224

Editore: Dark Zone

SINOSSI:

Dopo anni di servizio nelle forze speciali di polizia, il vice questore Marco Gottardi si ritrova a gestire un commissariato romano. A lui affidano il comando della S.I.C.E (Squadra Investigativa Crimini Efferati). La prima indagine riguarda la morte di un regista cinematografico, collegata all’uccisione di un adolescente ritrovato nella foce del Tevere. Nel corso delle indagini, la S.I.C.E. troverà un’alleanza nell’organizzazione segreta ARCO, i cui metodi poco ortodossi vengono utilizzati a scopi giustizieri.

RECENSIONE:

Roma, una cittadina in provincia di Lecce e una località Toscana. Luoghi di itinerari e protagonisti di macabri scenari. Il libro si apre con dinamicità, instillando curiosità nel lettore a proseguire la vicenda narrata. L’autore descrive nel dettaglio le azioni, portando lo spettatore ad immedesimarsi nella storia stessa.

I fatti di cronaca all’interno dello scritto aiutano il lettore a riflettere sul disagio sociale del nostro paese. Infatti, il racconto spazia nella presentazione di alcune tematiche come, la violenza generale e la mancata giustizia verso le vittime di reati.

Ciononostante, i personaggi all’interno del libro fanno ricredere il lettore in una possibile giustizia ritrovata. Inoltre, la presenza di ellissi temporali riconducono al tema centrale della storia: combattere il crimine con ogni mezzo possibile.

Per concludere, la caratteristica particolare di questo giallo è l’inaspettata e delicata ironia presente nei dialoghi, che accentua il carattere deciso del romanzo. Sice, un thriller gradevole alla lettura, anche per i “non addetti ai lavori”. L’adrenalina e la tensione sono le vere protagoniste del racconto.

 

Veronica Campana

recensione

Autore dell'articolo: Veronica Campana

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *