“Il respiro della pioggia” Maggie Ricetto-recensione a cura di Veronica Campana

Pioggia

 

Autrice: Maggie Ricetto

Genere: Romance

Data di pubblicazione: 13/12/2017

Ebook: Euro 2,99

Cartaceo: Euro 12,32

Numero di pagine: 256

Editore: Lettere Animate


SINOSSI:

Due vite, un segreto. Electra sogna di diventare una cantante e nel frattempo si destreggia tra lavori precari e relazioni fugaci. A ritorno da Londra, Marco, il fratello della sua migliore amica, diventerà l’ossessione di Electra. Egli è diverso dai soliti ragazzi che ha conosciuto e lo è anche da Mattia.

In seguito, tra loro nascerà un sentimento sconosciuto alla protagonista, in grado di abbattere le sue difese. Sfortunatamente, lei nasconde un segreto inconfessabile. Marco si dimostrerà dolce e premuroso, e sarà disposto a tutto pur di difenderla. Ma, quale è stato il reale motivo che lo ha spinto a lasciare Londra? Perché sostiene di non poterci tornare? Qual’è il legame che possiede con la ragazza, oltre a quello dell’amore?

RECENSIONE:

Il tono pacato e scorrevole del romanzo invoglia il lettore a proseguire la lettura. Infatti, sin da subito si vengono a conoscenza delle identità dei protagonisti, tant’è che la narrazione entra nel vivo e se ne descrivono le vicissitudini. A fare da sfondo al racconto è Il Friuli, in cui i personaggi nascondono i propri segreti. Tra intrighi passionali e sfide di carattere, il racconto risulta leggero e spensierato. Nello specifico, ritroviamo al suo interno l’attribuzione di responsabilità spesso rilegate al mondo adulto ad adolescenti. Successivamente, al segreto svelato che li accompagna per tutto lo scritto, si affronta un altro tema molto spesso sottovalutato.

In conclusione, le canzoni nel libro accompagnano a un finale pieno di aspettative, coinvolgendo il lettore nella sua narrazione senza mai annoiarlo. In aggiunta, tale romanzo lo si consiglia a giovani adulti che vogliono rivivere emozioni forti e contrastanti, tipici del periodo adolescenziale. Oltre a loro, l’opera può essere estesa anche agli amanti della musica e ai musicisti stessi, i quali possono riscoprire un interesse nelle canzoni menzionate o al genere musicale che viene trattato nel libro stesso.

Si è constato come l’autrice abbia affrontato il tema adolescenziale in maniera delicata e decisa allo stesso tempo. Uno scritto di tale portata, spesso sottovalutato, può invece portare a riflettere il lettore adulto su questioni che ha affrontato nella sua gioventù e che ad oggi ha dimenticato completamente.  

Veronica Campana

 

recensione

Autore dell'articolo: WebMaster

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *