“Il Lupo e il Drago” di Martina Mesaroli, recensione a cura di Fabrizia Rizzi

Lupo

 

AUTORE: Martina Mesaroli

GENERE: Fantasy romance

DATA DI PUBBLICAZIONE: 04/04/2017 

EBOOK: Euro 3,99

CARTACEO: Euro 14,50 

NUMERO DI PAGINE: 144 (copertina rigida)

EDITORE: 0111 Edizioni

 

 

TRAMA:

Un sogno che racconta una storia, una storia raccontata attraverso un sogno. Un lupo, un drago e i loro poteri sigillati nei corpi di due fratelli. Una famiglia di cacciatori demoniaci in cerca di vendetta. Un fantasma e una strega guardiana, ultima erede di una stirpe maledetta. Un’anima, il suo corpo e il suo cuore. La doppia storia di Angie, attrice emergente e del suo personaggio, Ann Castelville: giovane e potente strega che assieme ai suoi “fratelli” affronterà creature malvagie fino allo scontro finale contro chi, secoli prima, ha maledetto la sua famiglia. Guidata in sogno da Lupo, Angie incontrerà nel suo mondo il Drago del Destino, dal quale imparerà il significato della parola Amore. Due storie parallele, ma allo stesso tempo intrecciate tra loro, sospese tra sogno, finzione e realtà.

 

“Un sogno che ha saputo raccontare una storia, un frammento di vita raccontato attraverso un sogno.”

“Il mondo era cambiato, io ero cambiata. Finalmente, dopo tanti anni, potevo vedere la realtà per quella che era e questo mi faceva sentire libera. Avevo chiuso un capitolo della mia vita e avevo ripreso il mio cuore con quelle cicatrici che non avrei più cercato di nascondere.”

“Adesso avevo finalmente compreso le parole di quella notte: «Sarò sempre al tuo fianco, anche quando non mi vedrai e ti guiderò come ho sempre fatto. Trova il Drago e lì ci sarò anch’io».”

 

RECENSIONE:

Due storie, due protagoniste diverse, una persona sola.

Angie sembra essere una ragazza come tante, con una vita appassionante ma tutto sommato normale; è una tipa indipendente, possiede un carattere ben delineato segnato da successi e insuccessi, primo fra tutti un amore sbagliato. La ragazza ha una vita interessante e di professione fa l’attrice, è nel cast di una serie sul soprannaturale e interpreta una strega di nome Ann che come obbiettivo ha quello di scoprire ed eliminare chi ha ucciso suo padre e la madre di Tom e Chris, i suoi fratellastri cacciatori di demoni che intendono aiutarla nel suo intento.

“Il Lupo e il Drago” è un libro originale che non si comprende fin dal principio, bensì lo si capisce con l’evolversi delle storie e l’avvicendarsi di avvenimenti. Ci vengono raccontate due storie in parallelo, quella di Angie e quella di Ann, una rappresentante la vita reale dell’attrice e una il mondo fantastico, sono due racconti che potrebbero sembrare così lontani e invece sono così bene amalgamati fra loro che man mano si prosegue con la lettura si percepiscono i punti che hanno in comune.

L’autrice è stata molto abile nell’intrecciare e proporre i suoi racconti; probabilmente con l’intento di non confondere il lettore, alterna una storia con l’altra mostrandoci come chiave di lettura diversi punti di vista: la prima persona quando ci viene raccontata la vita reale di Angie, mentre la terza persona quando essa interpreta Ann. Inizialmente non avevo capito al volo questo cambio di POV, ma poi ne ho compreso il senso e l’ho valutata una trovata veramente azzeccata.

La lettura scorre molto veloce e non ci si annoia facilmente; il libro possiede un ottimo ritmo e non risulta essere dispersivo, anzi, con un incessante susseguirsi di eventi vengono stimolati la curiosità e l’interesse del lettore spingendolo dunque a proseguire fino all’ultima pagina.

Ho apprezzato alcuni dettagli che potrebbero apparentemente sfuggire al lettore, infatti credo che nulla sia stato lasciato al caso, come ad esempio le iniziali dei nomi dei due attori e colleghi di Angie, piazzati lì come una sorta d’indizio e briciolina di pane che funge da connessione con la loro “seconda identità”. Altro punto forte dell’autrice è la descrizione scrupolosa che fa degli ambienti, esso fa percepire l’innegabile impegno che deve aver usato per mostrarci contenuti validi e verosimili, cosa ammirevole questa perché non tutti lo fanno.

In definitiva, “Il Lupo e il Drago” di Martina Mesaroli lo si può considerare a tratti un romance contemporaneo e a tratti un fantasy, ci regala sprazzi di vita comune, amore, sentimenti, azione, combattimenti e magia, un mix perfetto con cui allietare il proprio tempo libero. A mio parere questo libro risulta essere un buon prodotto e lo consiglio ad un’ampia cerchia di lettori e non solo a quelli appassionati del genere fantasy.

 

Biografia dell’autore:

Martina Mesaroli è nata a Villafranca di Verona nel 1981, città nella quale vive. Oltre ad essere madre e scrittrice ha due grandi passioni, la scrittura e il teatro. Ha scritto il fantasy romance “ Il Lupo e il Drago” e attualmente sta lavorando alla stesura del sequel.

 

Fabrizia Rizzi

 

recensione

 

Autore dell'articolo: Fabrizia Rizzi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *